Neuro psicomotricità

 

 
 
 
 
 
 
 

La neuropsicomotricità è una disciplina che prende in considerazione il bambino nella sua globalità. Non è una ginnastica, non è un’attività strettamente motoria, ma una modalità attraverso la quale il bambino può crescere in maniera armonica, integrando aspetti motori, affettivi, relazionali e cognitivi al fine di strutturare la propria identità.

 

E’ particolarmente adatta per bambini che, presentano uno sviluppo atipico, ma non patologico. Alcuni bambini, per particolari condizioni di nascita, sono maggiormente esposti, al rischio di presentare difficoltà di coordinazione motoria globale, difficoltà nella motricità fine e grossolana, alterazioni dell’equilibrio.

 

Particolarmente adatta anche per la prevenzione dell’iperattività, delle difficoltà relazionali, dell’aggressività/inibizione ed eventuali difficoltà di apprendimento.

 

Precede la terapia di neuropsicomotricità una valutazione individuale che prevede un colloquio preliminare, degli incontri di valutazione, la somministrazione di test e la restituzione a cui segue la terapia personalizzata. 

"Si può scoprire di più su una persona in un'ora di gioco che in un'anno di conversazione"

(Platone)
Dott.ssa Giulia Berto 
Neuropsicomotricista

Terapista della neuro psicomotricità dell'età evolutiva, laureata con lode presso l'Università degli Studi di Padova nel 2008.

Ha proseguito la sua formazione conseguendo la certificazione di insegnante di massaggio infantile, secondo il metodo AIMI-IAIM ed ha approfondito il metodo H.B. Brazelton, presso il Centro Meyer, Firenze. Si è dedicata all'approfondimento delle tematiche dello sviluppo del bambino pretermine, collaborando con l'Associazione Pulcino e la Terapia intensiva neonatale, presso l'ospedale di Padova.

Ha conseguito la certificazione sull'osservazione neurologica General Movements, di H. Precthl e si è specializzata sugli aspetti di ri-abilitazione dell'età evolutiva con il Master di primo livello: Riabilitazione infantile e metodologia della ricerca diretto dal Prof. A. Ferrari presso l’Università di Modena e Reggio Emilia e il C.so universitario post-laurea in Tecniche e modalità  neuropsicomotorie, presso l'Università di Padova.

Lavora in ambito preventivo, volto alla promozione dello sviluppo neuro-psicomotorio del bambino, e in ambito ri-abilitativo rispetto patologie neuromotorie, ritardi nello sviluppo; con attenzione agli aspetti riguardanti i disturbi minori del movimento ( es. disprassia, disgrafia e disturbi di integrazione visuo-motoria, impaccio motorio) e neuropsichiatriche ( disturbi d'attenzione, ipermotricità, ritardo mentale , difficolta' psico-relazionali).

Dal 2011 fa parte dell'equipe multidisciplinare di valutazione e consulenza. Attualmente docente universitario presso il C.so di Laurea in Terapia della neuropsicomotricità dell'età evolutiva di Padova.

Dott.ssa Giulia Berto
Neuropsicomotricista
Dott.ssa Katia Rossini
Neuropsicomotricista

Laureata in Terapia della Neuro e Psicomotricità dell’Età Evolutiva, con voto 110/110 e Lode presso l’Università degli Studi di Padova - Facoltà di Medicina e Chirurgia nel Novembre 2009.

La terapia neuropsicomotoria è una forma d'intervento riabilitativo che mira a riorganizzare il giusto equilibrio tra le funzioni motorie, neuropsicomotorie, affettive, cognitive e neuropsicologiche, tramite l’uso privilegiato del movimento corporeo.

Dal 2010 lavora in libera professione occupandosi di bambini dai 2 ai 10 anni con ritardo psicomotorio difficoltà di riconoscimento dello schema corporeo e di lateralizzazione, difficoltà nella sfera affettivo-emotiva, impaccio motorio, disprassia, disturbo di attenzione e iperattività, disgrafia, ritardo mentale, disturbo pervasivo dello sviluppo, autismo e sindrome di Down.

Dal 2012 attua attività neuropsicomotoria educativa di gruppo all’interno di asili nido.

Dal 2014 è responsabile di un progetto di attività neuropsicomotoria individuale in acqua per bambini con disabilità neuromotorie, ritardo cognitivo e/o disturbo pervasivo dello sviluppo.

Dott.ssa
Katia Rossini
Neuropsicomotricista
Dott.ssa Lucrezia Zampieri 
Neuropsicomotricista

Terapista della neuro e psicomotricità dell'età evolutiva, laureata con lode presso l'Università degli Studi di Padova nel 2015 e iscritta all'albo dei Tnpee nella sezione Venezia-Padova.

Porta avanti la sua formazione nell'ambito della riabilitazione dei disturbi del neurosviluppo e si è in particolare specializzata con il Master di primo livello "Autismo e disturbi dello sviluppo" presso l’Università di Modena e Reggio Emilia.

Continua ad ampliare le proprie competenze professionali nella promozione dello sviluppo neuropsicomotorio e nel sostegno alla famiglia, formandosi in particolare nell'approccio Brazelton e nel modello Touchpoint di Brazelton, presso i centri accreditati. Contestualmente approfondisce tali tematiche nell'ambito della prematurità e continua a formarsi sullo sviluppo e sugli interventi di assistenza incentrati sulla famiglia (Family Centered Developmental Intervention) del bambino nato pretermine.

 

Fin dalle prime esperienze professionali ha coltivato la preziosa opportunità di collaborare all’interno di équipe multidisciplinari, maturando l'importanza della condivisione, del confronto costante e dell’integrazione di sguardi e competenze nella cura globale ed ecologica del bambino e della sua famiglia. 

 

Presso cooperativa Crescendo, all'interno dell'équipe multidisciplinare, promuove attività di prevenzione e riabilitazione di fragilità o disturbi dello sviluppo (quali ad esempio disturbi dell'auto-regolazione, disturbi dello spettro autistico, disturbi della relazione e della comunicazione verbale e non verbale, disturbi della coordinazione motoria o ritardi globali di sviluppo), attuando valutazioni e percorsi di terapia neuropsicomotoria individuale o in piccolo gruppo.

Collabora con Associazione Pulcino all'interno di progetti che promuovono l'accompagnamento dei genitori di bambini nati pretermine nel loro percorso di crescita, dopo le dimissioni dalla Patologia Neonatale

lucrezia neuro.p.jpg
Dott.ssa Lucrezia Zampieri   Neuropsicomotricista